venerdì 28 gennaio 2011

Peak One Shot

Capitanati da Mister Kinobi, con Fo e Valerio "Jarod" una 48 ore sull'arenaria del Peak District volando con Ryan Air da Treviso poi noleggio auto da East Midlands al Peak. Il blitz ci costa sui 200 euro tutto compreso (con albergo).
Primo giorno scaliamo a Stanage Plantation in una bellissima giornata, fredda ma non troppo, purtroppo non ci sono foto della miglior prestazione best ever di Valerio ("The Storm", 7b+/c in un quarto d'ora); più da boulderista estremo invece la mezza giornata seguente a Burbage West, dove torniamo su "West Side Story" ma fa veramente troppo freddo.
Qualche scatto/video con la Go-Pro e alcune foto di Valerio.

Sheffield



domenica 16 gennaio 2011

Primavera?

Tutte le cascate di ghiaccio in crollo, temperature ottime (5°) nella foresta dei Bagni di Masino, già spoglia di neve.

Fo prova l'"Innominato di Rudy" (7a/+?)

sabato 15 gennaio 2011

San Cassiano - boulder 7b/b+

Fatto due settimane fa nella versione in piedi, oggi rifatto con un sit-start che gli aggiunge almeno mezzo grado. Bellissimo boulder su bordo strapiombo e dura chiusura finale. Fin troppo caldo oggi, si scalava anche senza maglietta... e siamo a metà gennaio...
Nota dolente per Moghi che si fa fuori l'interno coscia nella seconda tallonata del passaggio.

Inquadratura un po' tagliata che sottolinea la difficoltà di puntare bene la microcamera Go-Pro.

mercoledì 5 gennaio 2011

Le cascate della cucina

Chiamate così 15 anni fa in quanto le vedo formarsi e sciogliersi dalla finestra della cucina, il mio "termometro" personale per le condizioni del ghiaccio.
Finita l'attesa pluri-decennale e con Ricky saliamo la prima linea che incontriamo (2 tiri), una delle poche con ghiaccio sufficiente.
Però - e toccherà tornare un'altra volta - l'originale cascata della cucina era più a sinistra.


San Martino

sabato 1 gennaio 2011

Cascate di ghiaccio, prime salite in Valmasino

La Valmasino non è un spot a 3 stelle per l'arrampicata su ghiaccio, però la sua fama estiva se la trascina anche nel periodo delle cascate, quando vengono prese d'assalto le più classiche ("Durango" e "Merdarola" in primis, sognando quando fa molto freddo la Cascata del Ferro).  Per la bassa quota il periodo migliore è comunque breve e limitato  rispetto ad altri luoghi (dicembre-febbraio per le classiche di fondovalle, fino a fine marzo per le belle e tecniche cascate di Pioda).

Nel fotodiario, alcune salite scovate e aperte in queste valli, qualcuna diventata classica negli ultimi anni ("Overcouloir", "Supermerdarola", "Couloir del Lobbia"), altre ancora da scoprire per i ripetitori che hanno voglia di camminare un po'.

1991, annata magica per i ghiacciatori;
Luciano Barbieri inizia l'"Overcouloir" al Monte Piezza,
prima salita con lui e Popi Miotti