mercoledì 4 maggio 1994

Sardegna - Cusidore e Supramonte

L'anno del servizio militare ho la fortuna di passare quasi due mesi in Sardegna (in albergo :-) come istruttore di alpinismo. Arrampichiamo e chiodiamo facili vie dal lunedi al venerdi con gli allievi (tenenti e sottoufficiali) e nel weekend in libertà scaliamo per il nostro piacere.

Con Stefano Piccoliori di Cortina d'Ampezzo, mio compagno di naja, ci sbizzariamo nella zona del Cusidore e portiamo a casa la prima ripetizione di "Spalle al muro", una difficile via storica di Marco Bernardi sulle fessure del Bruncu Nieddu.
Sul Cusidore invece ripetiamo la "Voie dell'Amitié" dei fratelli Remy, "La forza del destino" di Oviglia ed in una lunga giornata solitaria mi ingaggio da solo su "Cuore di Pietra", all'epoca la più lunga via moderna dell'isola.

Punta Cusidore

Stefano Piccoliori su "La forza del destino"


Nei camini di Capo Testa, "Il collo dell'Ortelli"
Sulla via di Mariacher alla Poltrona, Cala Gonone
Surtana, via "Patty"

Nessun commento:

Posta un commento