Pagine

venerdì 30 giugno 2006

Sasso Maurigno, "i fiori di Giada", via nuova

Forse sono l'unico che riesce ad essere convinto dal local Giuliano Bordoni nell'esplorazione della mai salita Sud del Maurigno, che non prometteva nulla di buono...
Sul primo pilastro però incontriamo roccia discreta e qualche tiro impegnativo, per poi correre slegati verso la cima su facili placche ed inquietanti ripidi ghiaioni.

Il pilastro verticale dove saliamo la prima parte della via
Bordons sul freddo e difficile primo tiro
Quarto tiro
Copperhead di sosta
Scemi di vetta
Panorama verso il gruppo del Cevedale-San Matteo
Panorama verso il Bernina
"I fiori di Giada"

Nessun commento:

Posta un commento