sabato 16 giugno 2012

Tra Merdarola e Omio

Con Gianni e Manuela in giro a zonzo tra la Val Merdarola e la Valle dell'Oro, una giornata caldissima iniziata male tra colpi di vomito e mal di testa che ci fanno abbandonare le vie pensate per oggi ("Triangolo d'Oro" e le sue vicine sulla Punta Medaccio). Per digerire attraversiamo dalla Bocchetta di Medaccio scendendo per il canale ancora innevato poi, ad appetito tornato, finiamo a polenta e formaggio al Rifugio Omio che Gilo ha appena aperto. Rotolati a valle, nonostante i piedi infuocati, ci imponiamo di fare una vietta sullo Schenun appena prima dell'aperitivo.

La Punta Fiorelli nel suo miglior slancio
Gianni sul primo tiro di "Triangolo d'oro", Punta Medaccio
Cordate ed un piccolo aeroplano su "Waiting List", Punta Fiorelli
Asciugata di piedi dopo il canale del Medaccio

Nessun commento:

Posta un commento