mercoledì 15 febbraio 2012

Due giorni di ghiaccio, pozze e tentativi...

Immagini di una due giorni inconcludente ma molto emozionante, sconfitti dalle acque, dal rialzo termico ma spinti dalla voglia di non andare mai a fare le cose classiche e sicure...

Cormor ghiacciato, primo tiro, quarto tentativo di risalita integrale in quasi 10 anni

 
Ale Schenatti arriva in sosta nel Cormor
Panzina striscia per evitare la pozza sfondata,
sotto la pancia 20 cm di ghiaccio e 3 metri d'acqua
Valmalenco il giorno dopo.
Con Panzina e Davide Spini avvicinamento molto mattutino all'Alpe Ua,
in alto il cascatone che scopriremo non formato nel suo primo tiro
Tre ore e 40 km più distanti, altra pozza da strisciare
ma questa volta per la cascata sopra la frazione Corna, Alpi Orobie
Nel pomeriggio altro spostamento e finalmente ghiaccio più solido
sulle candele nella piana di Agneda sotto la Diga di Scais, Val Venina

Nessun commento:

Posta un commento