mercoledì 6 luglio 2011

Campo Moro, "La terrazza", lavori in corso

Inizio dei lavori per una bellissima falesia stile Zoia alta 25/30 metri situata sotto il rifugio Campo Moro, raggiungibile in discesa per canali e placchette rocciose. Venne scoperta oltre dieci anni fa da Massimo Vigneron Bruseghini, che pur senza chiodare nulla (a parte la sosta di "Tempest") aveva già provato gran parte dei tiri e messo le targhette a pennarello con il nome delle vie alla base. Oggi lavori su "Tempest", super tiro che vorremmo dare in pasto ad Adam Ondra (in visita qui lunedi 25 luglio) e chiodatura di un 7c/7c+ a sinistra (chiamato "Madnes"), insieme a Nicolino Bruseghini e Matteo Gigamen De Zaiacomo.

Prima prova di "Madnes" (7c) appena chiodato


Nicolino davanti alla targhetta di "Tempest"
Gigamen assicura Nicolino mentre comincia a chiodare "Tempest"

Aggiornamento del 12/7: chiodati altri due tiri a sinistra di "Madnes", insieme a Teo Coatti e Matteo Gigamen De Zaiacomo. Si chiamano "Scican" (un tiro complesso con diagonali su fessure,  probabilmente già salito top rope da Vigneron quando scoprì la falesia) e "Scudo spaziale", impressionante e liscia uscita diretta che si stacca a metà di "Scican", un liscio scudo rosso con un terribile boulder su listine.

Aggiornamento del 20/7: finita di chiodare "Tempest" (11 fix) e l'adiacente e probabilmente più difficile "Go Gerry Go" (11 fix) con Nicolino Bruseghini, Matteo Gigamen De Zaiacomo, il Mela e Andrea.

Matteo De Zaiacomo libera "Madnes" e la valuta 7c

Nessun commento:

Posta un commento