giovedì 11 luglio 1991

Grand Capucin, "L'elixir d'Astaroth"

Un anno dopo la mia prima volta su "Voyage selon Gulliver", Luciano Barbieri mi propone la vicina "Elixir d'Astaroth" che contava forse solo una o due ripetizioni complete.
Attacchiamo con calma e nel pomeriggio siamo al difficile tiro di artificiale poco sopra le cenge mediane del Grand Capucin. Bivacchiamo su di esse ed il giorno dopo ci aspetta tutta la parte alta della via, bella difficile al contrario dei gradi che vedi sulla relazione, con lunghi tratti in fessura da sudare e da proteggere. Paragonandola a "Voyage" una via più complessa e più faticosa.
Finiamo la salita poco sotto la cima calandoci sulle aree doppie di "L'echo des alpages".

Bivacco sulle cenge mediane del Capucin
Il secondo tiro nella parte sotto la cengia

Sopra la cengia,  Luciano al lavoro

Nessun commento:

Posta un commento